Il tuo ex coniuge non versa l’assegno di mantenimento? Paga lo Stato

Con la legge di stabilità del 2016 è stata introdotta la misura del Fondo di solidarietà. Il ministero della Giustizia con una circolare del 31 agosto 2017 ha riassunto e precisato i requisiti per l’accesso. Chi può fare richiesta di accesso al Fondo di solidarietà?
DIRITTO DI FAMIGLIA, SEPARAZIONE E DIVORZI
Sei alla ricerca di un avvocato o hai bisogno di maggiori informazioni?
Condividi su
Indice dell'articolo

Con la legge di stabilità del 2016 è stata introdotta la misura del Fondo di solidarietà. Il ministero della Giustizia con una circolare del 31 agosto 2017 ha riassunto e precisato i requisiti per l’accesso.

Chi può fare richiesta di accesso al Fondo di solidarietà?

Il coniuge separato (si rimanda anche al seguente articolo: Separarsi evitando la guerra) che si trova in stato di bisogno e che non è in grado di provvedere al mantenimento proprio e dei figli che convivono con lui, siano essi minorenni o maggiorenni portatori di handicap. Non sarà possibile per l’accesso al Fondo per richiedere il mantenimento dei figli maggiorenni che però non siano economicamente autosufficienti.

Quali sono i requisiti richiesti?

Sarà necessario essere beneficiario di un assegno di mantenimento determinato dal giudice in sede di separazione ai sensi dell’art. 156 c.c. (assegno di mantenimento dei figli). Si dovrà avere un indicatore ISEE inferiore o uguale a 3000 euro e il coniuge avrà dovuto esperire senza successo le procedure per il recupero del credito ( Cosa fare se il coniuge non paga?)(es. pignoramento non andato a buon fine) nei confronti del coniuge inadempiente.

Si potranno però richiedere solo i crediti che siano stati maturati dopo l’entrata in vigore della legge, cioè quelli dal 1 gennaio 2016; i crediti maturati fino al 2015 non potranno invece essere recuperati dal Fondo.

Come si presenta la domanda?

Si dovrà presentare domanda al presidente del Tribunale competente, utilizzando il form predisposto dal Ministero della Giustizia e disponibile su www.giustizia.it, lo stesso Presidente del Tribunale o un giudice da lui delegato si occuperà di determinare l’ammissione della domanda.

Chi non può accedere al beneficio del Fondo?

Non potrà fare richiesta di accesso al Fondo di solidarietà il coniuge divorziato che beneficia di un assegno di divorzio; neppure il convivente che sia titolare di un assegno alimentare. Infine, è utile precisare che non potrà presentare la richiesta il coniuge che sia beneficiario di un assegno provvisorio stabilito da ordinanza presidenziale, infatti in questo caso il richiedente non è ancora separato a tutti gli effetti.

Per ulteriori approfondimenti consultare i seguenti ARTICOLI:

Le conseguenze del mancato pagamento dell’assegno di mantenimento

Abolizione dell’assegno di mantenimento all’ex coniuge?

Assegno di mantenimento: Sospensione o riduzione quando figli sono in vacanza

Il tuo ex coniuge ha una nuova famiglia di fatto? Non ha più diritto all’assegno di mantenimento.

Differenza tra assegno all’ ex coniuge di separazione e l’assegno di divorzio.

Valenza probatoria sms ed e-mail nel diritto di famiglia

Patrocinio a spese dello Stato per gli stranieri

La pensione di reversibilità

Sei alla ricerca di un avvocato o hai bisogno di informazioni?
Contatta lo studio dell’Avvocato Cirri per un appuntamento conoscitivo o invia un’email a avvocato@lorenzocirri.it.

Articoli correlati

Lorenzo Cirri

La riconciliazione dei coniugi

Che cosa è la riconciliazione? La riconciliazione è la cessazione degli effetti della separazione. I coniugi separati possono riconciliarsi in qualsiasi momento facendo cessare gli

Scopri di più »

77 risposte

  1. Vorrei sapere mio marito aveva una casa la messa in vendita poi la saputo ex moglie erano già divorziati 2014 lei gli a pignorato la casa con il suo avvocato a dichiarato che mio marito non gli dava soldi poi abbiamo venduta casa e per venderla lei a chiesto 150000mila euro e noi abbiamo gretto a dargleli che noi mi già la caparra del compratore poi a voluto gara ce si può fare qualcosa a preso la casa coniugale il garace più quindicimilaeuri questa donna e fuori se lei vuole sapere preciso le cose può contattare il mio avvocato Michela Bertani bagni di Lucca io penso ci a fregato molto

  2. Buona sera Avvocato chi le scrive è la signora BELMONTE CARMELA prossima divorziata già separata, che ha un figlio in affido condiviso con l’ex coniuge e che ascoltato dal Presidente in corso di separazione si è fatto collocare presso il padre, da ciò è scaturito per mio figlio l’assegno da versare al padre di 250 euro per gli alimenti. Detto ciò il padre è un Cancelliere al Tribunale e io un operatore della Procura della Repubblica, che è andata in pensione per inabilità lavorativa in quanto malata di tumore che ha già subito 2 interventi di neurochirurgia , la mia pensione è di circa 1250euro mensili come fare per chiedere la riduzione dell’assegno alimenti di mio figlio??? Io sostengo le spese per la mia casa di proprietà, le spese per le mie cure mediche e le medicine salvavita e le spese per mangiare almeno spero!!! La ringrazio e aspetto una sua risposta . Grazie

  3. Buonasera sono più di tre anni che sono in giudiziale , non ho mantenimento ne spese extra , ho fatto un pignoramento ma non è andato a buon fine , xche la ditta che era debitrice del mio ex marito ha dichiarato fallimento, ho fatto domanda di assegni familiari a nome del padre essendo pensionato , ma anche questi soldi li prende lui e non mi da nnt ….come devo procedere Ancora

  4. Buonasera….ho firmato da poco una separazione consensuale….io guadagno 1500 euro al mese…il mio ex sui 2000 e altro Non dichiarato.I miei figli vivono con me….sono nel mio stato di famiglia e da lui vanno solo a pranzo tutti i giorni tranne la domenica.Io gli lavo…gli stiro…gli do tutti gli altri pasti.È giusto che sia così?Potrei chiedere una proroga sulla separazione?

    1. Buonasera.
      Se non le va bene perché ha firmato?
      Cosa intende per proroga della separazione?
      Avv. Cirri

    2. Ho firmato perché non avevo voglia di discutere….il mio ex è un prepotente e vuole sempre e tutto a modo suo.L’avvocato che ha scelto è pure un amica sua.Per proroga intendo una possibile revisione degli accordi presi nella separazione.Poi ho deciso di firmare per Non procurare altro dolore ai miei figli….in quanto lui gli avrebbe detto che io ero una s……a perché pretendeva qualcosa di più da lui.

  5. Salve avvocato, sono divorziata dal 2015 e non percepiscono più assegno stabilito in euro 700 mensili per i figli che non lavorano ma sono maggiorenni.
    Che fare?

    1. Buonasera.
      Sto preparando un articolo intero su questo problema.
      Tra qualche settimana lo pubblico!
      Ne seguacsu Facebook così le arriva in bacheca.
      Avv. Cirri

  6. Ciao vorrei sapere come avere gli arretrati del mantenimento e il mantenimento. Il mio ex non sta nel mio paese ma vive a Vienna

  7. Avvocato buongiorno mi chiamo monica e sono separata consensualmente da quasi due anni. Tengo a precisare che io ho subito un licenziamento un anno e mezzo fa e nn ho mai avuto nulla da parte sua perché diceva che se prendevo la disoccupazione nn avevo diritto a nulla. Credo nn sia così però pagare un avvocato per procedere nn è possibile. Ho una figlia di 18 anni e per lei percepisco 250 euro. Tengo a precisare che essendo in una casa di proprietà con lui al cinquanta per cento lui ha voluto che versassi ogni mese 150 euro dei 300 della rata del mutuo. Praticamente di quelle 259 io ne restituisco 150 dopo dieci giorni. Inoltre nonostante una sentenza lui nn si è mai preoccupato di versare ovviamente al 50 per cento le spese mediche e altro per la ragazza. Il punto ora la disoccupazione è finita guadano 50 euro a settimana e andiamo avanti così!!!

    1. Buongiorno
      Troppo temi per risponderle qui.
      Con la separazione se ha perso il lavoro ha diritto a un assegno mantenimento ma deve andare dal giudice.
      Se non ha soldi per avvocato guardi il mio articolo sul patrocinio a spese dello stato.
      Per approfondimenti mi chiami.

  8. Buongiorno. Vorrei chiederle se c è almeno una possibilità di fare domanda.. Anche quando c è stata convivenza con riconoscimento dei figli senza matrimonio…. Non ha mai o quasi contribuito al mantenimento degli stessi , i figli sono a mio carico e lui risulta nullafacente…. Ho un lavoro stabile fortunatamente … Ma diventa impossibile vivere…. Vorrei appunto chiedere se si può fare qualche cosa.. Grazie per l’attenzione.

    1. Buongiorno
      Avete fatto un ricorso in tribunale per regolamentare i figli?
      Turni, mantenimento, etc…,

  9. Buongiorno avvocato, sono divorziata da un anno dopo una giudiziale durata 5 anni. In tutto questo tempo nonostante il giudice abbia stabilito un assegno di 200€ (dichiarando di essere disoccupato ma lavorando in nero) non ha mai versato niente e non ha mai contributo alla sua parte del mutuo ancora in corso dato che ne è proprietario al 50%. Io ho un lavoro part-time e devo seguire mio figlio negli studi in quanto Dsa. Ho fatto almeno tre denunce perché non ha mai dato il mantenimento ma non si è risolto niente. Non posso permettermi un avvocato e non ho diritto al patrocinio gratuito. Cosa posso fare? Grazie.

    1. Buongiorno
      Senza un avvocato non c’è modo di agire contro di lui.
      Il penale lo ha già fatto.
      Se non ha diritto al patrocinio non penso rientri nemmeno nei parametri dell inps.
      Non le rimane che trovare un avvocato che la segue per la cifra che può spendere.
      D’altronde non incassare €2400 all’anno è UN COSTO!!

  10. Buongiorno avvocato io sono una mamma con una ragazza di 17 anni il padre , non mi ha mai dato niente. . Anzi mi ha derubato di molti beni e soldi . Dopo svariate denunce mi è stata data l’affidamento esclusivo , e l’arresti domiciliari a lui . Ma denaro mai io.lavoro ma ho uno stipendio con pignoramento sempre grazie a lui . Come posso fare x accedere ha quel fondo

    1. Buongiorno
      Si deve rivolgere a un avvocato
      Oppure segua le indicazioni in fondo al mio articolo…

      Buona domenica e grazie

  11. Salve, io dovrei percepire x 2 bambini 550€ al mese, essendo un rappresentante il mio ex marito ed avendo dalla sentenza il prelievo coatto dal datore di lavoro, alcune volte nn raggiunge con le provvigioni i soldi ke mi deve, nn parliamo delle spese extra ke nn da mai,io sono disoccupata ed ho un bambino autistico, percepisco un’asteroide di 500€ mensili x l’accompagnamento, posso accedere a questo fondo, premetto ke tra fitto e spese varie ho un’isee di meno di 3000€annui,dove posso farne riskiesta? Grazie

    1. Buongiorno
      Si rivolga a un avvocato o un commercialista che conosce la procedura.
      Oppure segua le indicazioni in fondo al mio articolo…
      Avv. Cirri

  12. Sono divorziata dal 2014. Io ho un lavoro stabile. Non ho mai ricevuto soldi per I miei figli(due) perche lui disoccupato. Posso fare domanda per avere un contributo dallo stato per la nuova legge di stabilita?

  13. Buongiorno sono divorziata non lavoro ho 2 figli il mio ex da il mantenimento di 400 e 258 di assegni familiari ma non partecipa alla metà spese per i figlioli come stabilità da sentenza del giudice posso rivalermi su qualcosa premetto che io con i figlioli abitiamo in Toscana e il mio ex in Sicilia quindi non li prende mai

  14. Avvocato buonasera, sono Katia volevo porle una domanda. Nel 2012 mi sono separata, non ho figli e al momento della separazione avevo un lavoro. Nel 2015 per problemi di salute ho perso il lavoro così ho chiesto il mantenimento che mi è stato negato quindi ora sono divorziata disoccupata con un affitto di pagare avrò mai modo di prendere qualche soldo dal mio ex marito magari quando va in pensione?

    1. Buonasera.
      Se non ha un assegno di mantenimento la pensione di reversibilità non le spetta.
      Avv. Cirri

  15. Salve avvocato io ho un grande problema io e il mio ex siamo separati da 4 anni ,ma senza assegno di mantenimento,dopo che lui ha firmato davanti al giudice che l’avrebbe fatto.il pignoramento non ha avuto buon fine ,ma anche xche c’è una casa in comune che lui non ci vive e neanche io .come posso fare???? Posso pretendere l’altra meta della casa ? Se non ho assegno,oppure devo lottare x l’assegno grazie.Katia.

  16. Buona sera ho due bambine 11.14 anni sono una lavoratrice stagionale ..momentaneamente ferma il padre non lavora e non passa i soldi non sono mai andata in tribunale perché non ho le possibilità e poi che vuoi togliere se non lavora .I nonni paterni non danno niente.. come il figlio!!! È possibile secondo lei avere qualcosa?

    1. Buonasera.
      Per ottenere il dovuto deve andare da un avvocato.
      Magari col patrocinio a spese dello stato (veda mio articolo a riguardo).
      A breve pubblicherò un articolo su come recuperare il pregresso.
      A presto.
      Avv. Cirri

  17. Salve avocato..una domanda come io lavoro nella ditta del mio compagno con il contratto di lavoro e lui si comporta male e molto violento in casa io come faccio con il contratto di lavoro…perche lui non vuole licenziarmi…e io se mi dimetto non prendo la desocupazione…grazie

  18. Buona sera il mio compagno separato è separato da 4 anni ha due figlie minori lui è disoccupato ma diamo a loro tutto quello che serve per la scuola vestiario medicinali e soldi per il prAnzola e tutte le sere vengono a cena da noi…seguiamo le bambine la sua ex moglie è un imprenditrice automobilistica ha sicuramente un buon isee ma pretende molto di più si può frenare questa donna visto che guadagna molto più di noi grazie

    1. Buongiorno.
      Per darle una risposta devo studiare il caso, atti Separazione, dichiarazioni redditi, etc…
      Chiami in studio per un appuntamento.
      Avv. Cirri

  19. Ho divorziato l anno scorso e non percepisco alcun assegno divorzista perché al momento Dell accordo il mio ex mi ha messo davanti ad un scelta o portare mio figlio con me visto che volevo trasferirmi a Como o l assegno di divorzio. Mi sono truvato a scegliere mio figlio visti che lui lo avrebbe messo in un convitto. Non ho mai avuti nemneno l assegno in separazione perché l avvocato che avevo non ha fatto un buon lavoro… Insomna dopo la separazione la mia vita e stata di miseria sfrattata da una casa all Atra perché con i soldi Dell assegno che passava per i figli se pur sempre puntuale non riuscivo ad affrontare le spese. Ora che sono divorziata mi trovo senza lavoro e con un assegno di 350euro per il figlio che ho portato con me…. Devi dire per dovuta sincerità che avevo un compagno che negli anni lassativo non riusciva a trovare lavoro… Siamo venuti a Como perché aveva truvato lavori in Svizzera che è terminato ad aprile… Da allora lui è tornato in provincia di Belluno da dove ci siamo trasferito per vivere a Como…. E io mi ritrovo senza assegno senza lavori e con un nuovo sfratto…… Mi chiedo se sia giusto che a 50anni mi ritrovi in questa situazione di miseria… No mi è concesso nulla nemneno una Cda dice vivere con i miei figli

    1. Buongiorno
      Cerchi un avvocato e si faccia consigliare.
      Forse può fare un ricorso per modificare le condizioni di divorzio.
      Avv. Cirri

  20. Salve il mio.ex marito e stato stabilito che doveva versare la somma di 400 euro mensile ma al momento sta cercando solo 200 euro alvuni mesi li versa e altri no fa quando ci siamo separati non ha mai versato non ente per 10 anni poi ha iniziato per un anno intero e versare i 400 e passato l anno ha iniziato a cercarne solo 200 saldando qualche mese…siamo divorziati legalmente e lui a settembre scorso si è anche risposato e in più non ha mai versato il 50%delle spese mediche scolastica e quant altro come stabilito nella sentenza

  21. Salve io ho lasciato il mio ex marito nel 2009 dp quasi 8 anni di matrimonio passato a far la fame è completamente mantenuti da mia madre…..ho 2 figli che ad oggi hanno 14 e 12 anni……cmq da quando l ho lasciato e ci siamo separati legalmente nonostante il giudice avesse stabilito 600 euro di alimenti,mai dati m ha umiliato cm poteva m ha fatto fare 4 sfratti x morosità mai un centesimo insomma la fame assoluta, dove abitavo io il lavoro e un utopia ma nonostante ciò facevo di tutto……dp 4 anni finalmente chiedo il divorzio e pur di nn averlo più nella mia vita chiedo solo un assegno x i miei bambini di euro 400 rinunciando al mio…….nn sn mai stati dati……eppure nel frattempo si è risposato avuto un altro figlio, ma quello che spettava hai miei figli mai avuto……cn il tempo m sn creata una famiglia nn m sn ancora risposata abito a Torino e il mio compagno mantiene mia figlia in tutto…..mentre il padre neanche un centesimo, il mio piccolo e in meridione cn lui x sua scelta ma se nn fosse x la nonna neanche mancherebbe è quando viene da me è il mio compagno che gli compra scarpe vestiti e gli da tanto amore…….ho contattato un avv. Di Torino e tramite il tribunale gli è stata notificata a lui un risarcimento di 26 mila euro ha fatto ricorso e nn so più a che punto siamo……mi domando come posso recuperare quello che è dei miei figli, premetto che lui paga affitto e titolare di una ditta di piscine e in società cn il fratello cn un monolitico si mantiene sigarette macchine bollette e ristoranti……..

  22. Buonasera avvocato, al contrario dei commenti letti finora di mantenimenti non pagati, mio marito ha sempre pagato,sia spese straordinarie che ordinarie a sua figlia oggi maggiorenne. Ci siamo ricordati una famiglia con la nascita di un’altro figlio che ora ha 12anni. Il punto è che abbiamo un attività che non va quasi più, un mutuo da pagare. La figlia percepisce 600 euro mensili più spese extra che arrivano spesso riconosciute solo da uno scontrino con il totale senza specificare. Sinceramente la spesa è eccessiva e noi togliamo al nuovo figlio per dare benessere a questa ragazza che studia e ha la mamma con un nuovo compagno. Economicamente stanno benissimo lei ha pure la casa che gentilmente gli ha concesso mio marito. Resta il fatto che in tutti questi anni mio marito non è mai stato coinvolto nelle decisioni riguardanti la figlia. Ora lui è depresso perché non riesce a dare giusta parità ad entrambi i figli. Abbiamo provato a fare la richiesta di riduzione ma l’avvocato ci dice che non è possibile. Secondo il mio parere bisognerebbe cambiare avvocato ma mio marito non è d’accordo. Cortesemente vorrei se possibile avere un suo gradito parere. Grazie di cuore

    1. Buongiorno
      Mi pare che già ci siano due dei requisiti per poter ridurre assegno
      1) peggioramento situazione economica
      2) nascita nuovo figlio
      Avv. Cirri

  23. Buongiorno avvocato…….sono separata da due anni,ho due figli minorenni,a marzo il giudice ha stabilito che il mio ex marito versasse 200 euro al mese per entrambi i figli,lui mi dà invece 50 euro e non ogni mese perché disoccupato come me…..posso fare questa domanda è posso fare valere i miei diritti anche se lui non lavora?

  24. Buonasera ho iniziato una separazione giudiziale. Il giudice ha stabilito 750 euro mensili più la metà delle spese straordinarie. Il mio ex marito vive e lavora in Germania e non rispetta quanto stabilito dal giudice. È convinto che siccome non vive in Italia non può essere attaccato legalmente e non gli possono pignorare il mantenimento dallo stipendio. È vero? Ha ragione lui? Grazie. Cordiali saluti

  25. Buona sera vorrei chiedere un informazione sono separata da due anni e fino adesso il padre fino adesso non mi a dato i soldi per il mantenimento stabilito di 200 € al mese ….lui giustamente dice che non e a perche con quelli che guadagna già fa fatica a tirare avanti ….ce solo una macchina pero non la posso nemmeno toccarla perché lui non a mai pagato i bolli ….cosa devo fare prima che faccio il divorzio

  26. Mi piacerebbe parlare con lei del a mia situazione di miseria dopo la separazione e il divorzio praticamente vivo col nulla e vengo sfrattato da una casa all Atra… Dal 2010….il mio ex col divorzio mi ha messo nella condizione di scegliere tra mio figlio e l assegno divorzista….. E ira mi ritrovo di nuovo ad affrontare un nuovo sfratto…. Si che tanti questi mio sfogo non verrà neppure letto…

    1. Buonasera,
      il suo sfogo è stato letto e recepito.
      Se vuole ne possiamo anche parlare della sua situazione ma io faccio l’avvocato e quindi faccio cause.
      Anche col gratuito patrocinio.
      Se quindi vuole andare in giudizio chiami per fissare una puntamento.
      Cordialità.
      Avv Cirri

  27. Buongiorno avv sono Rossella separata dal 2011 con 2 figli minorenni al padre e’ stato tolto anche l affido lui non ha mai versato un centesimo come devo fare per avere un mantenimento almeno per i due figli visto che adesso lui e’ sparito dalla citta in cui viveva ?
    Adesso penso che sia andato a vivere e lavorare a londra
    Come faccio per avere questo aiuto
    Io purtroppo non lavoro
    Grazie Rossella

    1. Buongiorno,
      se non riesce a rintracciarlo da sola bisogna che si avvalga du una agenzia di investigazione.
      Avv Cirri

  28. Avvocato, cosa succede se è proprio il datore di lavoro a non versare le somme di mantenimento decurtate mensilmente al proprio dipendente ma mai arrivati nelle tasche della ex moglie

    1. Buonasera.
      Succede che ne è responsabile.
      Chieda al suo avvocato di agire contro di lui!!

  29. buongiorno,sono sparata consensualmente,con mantenimento che il mio ex non versa ho cunque diritto alla reversibilita in caso di decesso del mio ex la ringrazio della sua risposta

  30. buon pomeriggio avvocato. sono separata il io ex marito non mi paga più l’assegno di mantenimento da diversi anni. la mia domanda è questa, posso chiedere il sequestro e suddivisione del 50% delle sue proprietà immobiliari e terreni che lui ha con sua sorella, con la quale convive. solo questo.

  31. Dal luglio 2018 non percepisco più l’assegno di 158,00 € mensili, che il mio ex marito(coniugi separati), doveva versare in banca tramite L’INPS, essendo il mio ex in pensione. Vorrei sapere cosadevo fare per percepire almeno quel piccolo mantenimento. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.